Novità

Under 14 - Torneo Cesenatico

Il 2012 cestistico del gruppo Under 14 inizia e finisce con il torneo di Cesenatico, messo in piedi come sempre dall’eccezionale macchina organizzativa di EuroCamp.
Questo è un torneo al quale tutti almeno una volta devono partecipare, non tanto per l’aspetto tecnico, comunque di altissimo livello, ma per l’ambiente in cui i ragazzi vivono i 4 giorni di gare, per la cordialità e l’organizzazione sempre all’altezza e per lo spirito di aggregazionet ra i ragazzi che difficilmente si trova in altre manifestazioni di questo genere.
Per il nostro gruppo inoltre è occasione di aggregazione con la società Città di Castello Basket che anche quest’anno ha partecipato insieme a noi al torneo con 6 ragazzi aggregati al nostro gruppo ed anche il loro allenatore che ci ha seguiti e aiutati nella gestione della trasferta.
Partenza il 27 mattina e ritrovo al Palasport insieme ai 2001 che partecipano insieme a noi al torneo e ai 2002 che la stessa mattina partono per la prima avventura “torneistica” della loro carriera diretti a Sant’Arcangelo di Romagna dagli amici degli Angels per il torneo “Garattoni”.
Grande soddisfazione anche per la nostra società poter portare ben 4 squadre in contemporanea a 4 tornei di categorie diverse (ricordiamo gli Under 15 impegnati in Croazia).
L’arrivo all’EuroCamp già ci fa subito respirare l’area del grande evento con ragazzi e ragazze che invadono la hall della struttura e si sentono accenti di tutte le parti d’Italia e anche lingue straniere per la presenza di squadre dal Belgio, dalla Svizzera e dall’Ungheria. Sistemazione in albergo, pranzo e via per l’inizio vero e proprio delle gare.

La nostra prima è contro Forlì che conosciamo perché incontrato già l’anno scorso e battuto, quindi le premesse per iniziare bene ci sono tutte. Si esordisce al Palasport e questa per noi è una novità, molto ben gradita ovviamente.
Si parte un po’ in sordina, ci si studia per qualche minuto, ma poi la nostra classica difesa aggressiva inizia a dare i frutti e iniziamo a prendere un po’ di margine sugli avversari con diversi contropiedi andati a buon fine. La partita scorre via senza che mai si rischi il recupero degli avversari e si chiude con un netto 55 a 36.
Bella prova dei ragazzi che con un roster di misto tra “Borghesi” e “Tifertani” che si sono visti solo per un allenamento, hanno dato prova di buon affiatamento.

Prima serata per i nostri giovani insieme e tipica bolgia da prima notte da soli che li avrà portati a dormire a chissà quale ora. Per fortuna la mattina seguente si gioca tardi e c’è il tempo di riposare, ma l’avversario questa volta è quanto meno proibitivo; la Virtus Isola Bergamo vincitrice del torneo dell’anno scorso.

Si entra in campo già con la convinzione che si è inferiori e ci si lascia travolgere nei primi minuti con un parziale che supera i 20 punti di differenza. Time-out di coach Biancucci più per spronare che per dare consigli tecnici e la reazione c’è subito, non certo per ridurre lo strappo ma almeno per limitare i danni, grazie ad una grinta ritrovata e più attenzione. Si chiude il primo tempo sotto di 30 ma alla fine, visti i primi minuti, si può considerare un buon risultato. La ripartenza è di nuovo bruciante da parte loro che fanno raddoppi a tutto campo per l’intera partita e noi non siamo abituati a trovare difese di questo genere in campionato. Il finale di 87 a 24 alla fine non è poi così male, vista l’enorme differenza di gioco e fisica degli avversari.

Il pomeriggio si riposa per dare spazio a i nostri avversari che si scontrano al palasport per definire la classifica del girone. Il Bergamo strapazza letteralmente il Forlì con un parziale di 77 a 16 nel primo tempo ed un finale di 140 a 30 a dir poco devastante. Siamo così secondi nel girone e si va ai quarti contro la prima del girone D, un certo Varedo, provincia di Monza Brianza che non siamo riusciti a vedere ma che ci hanno detto poter essere alla nostra portata. Si gioca particolarmente tardi, alle 14 per poi rigiocare nel pomeriggio (formula forze da rivedere, visto che siamo rimasti senza giocare per oltre una giornata e poi ce ne dobbiamo fare due in 5 ore).

Appuntamento al palasport con i ragazzi carichi e consapevoli di potercela fare: Avversari fisicamente superiori a noi ma ci siamo abituati. Pronti via e si va subito sul 4 a 0 per noi ma la cosa dura poco perché un arbitraggio un po’ sbilanciato (molto fiscale la ragazza sul nostro lato difensivo e molto meno il ragazzo dal lato opposto) fa si che ci carichiamo di tanti falli ed andiamo in bonus a metà del primo tempo e loro riescono a metterci sotto a suon di tiri liberi. Con il timore di commettere fallo ed una maggiore intensità da parte loro le cose non si mettono bene affatto e si chiude il quarto sotto di 15 punti e con quasi tutti i ragazzi a tre falli. Consapevole che sarà difficile contenerli in queste condizioni, coach Biancucci nei 5 minuti di intervallo tra primo e secondo tempo, organizza una difesa a zona-pressing mai provata prima. Ovviamente il risultato non è certo perfetto ma per almeno 5 minuti gli avversari non ci capiscono niente e cominciamo a richiudere lo strappo. Pian piano però loro riescono a prenderci le misure ed i nostri non reggono più perché fare 20 minuti di zon-press senza allenamento adeguato piega le gambe a chiunque. Alla fine manca lucidità in attacco e si sbaglia tanto. Risultato finale di 68 a 51 per gli avversari che nel secondo tempo guadagnano solo 2 punti.

Con il fisico già a terra dopo una partita come quella con Varedo si rientra in campo dopo solo un’ora e mezza contro latina per il 5° o il 7° porto e siamo inguardabili, partita senza commento, 70 a 32 per gli avversari che in condizioni normali avremmo potuto superare quasi sicuramente.

Il torneo per noi finisce qui, la mattina seguente si va a vedere una degna finale tra Bergamo e Forlì, rovinata anche quest’anno da un infortunio (ricordiamo il braccio rotto da Pazzaglia l’anno scorso) del più forte di Forlì e senza quell’assenza per oltre metà del secondo tempo forse il risultato sarebbe potuto essere diverso. Vince comunque Bergamo per 74 a 62.

Noi si festeggia comunque a modo nostro, con un degno pranzo di pesce insieme ai genitori ed i ragazzi del 2001, ci si fanno gli auguri di buon anno. Ma soprattutto si ringraziano i ragazzi per l’impegno profuso nelle 4 partite giocate. Ai festeggiamenti hanno partecipato anche i genitori dei ragazzi aggregati di città di Castello con i quali ci siamo trovati veramente bene. Abbiamo visto in campo un bel gruppo di atleti e fuori dei veri amici che si sono divertiti tanto insieme.
Speriamo che questo si rilevi un buon inizio per una collaborazione futura che potrebbe portare alla crescita del movimento in alta Valle del Tevere di questo sport che ci piace tanto.

 

Memorial Barbagli 2019
Data: 31/05/2019
Ecco di nuovo quà a proporre il nostro evento per eccellenza, quel torneo di basket giovanile che tutti dovrebbero vivere almeno ...
Lotteria 2018 - Elenco Vincitori
Data: 08/10/2018
Per tutti coloro che devono ancora ritirari i premi della sottoscrizione estratta sabato 6 Ottobre 2018, si fa presente che i ...
Sport Opening Show 2018
Data: 06/10/2018
Un evento imperdibile organizzato in collaborazione con Danzificio L'officina della Danza, Judo Club Sansepolcro ASD e New Volley ...
Torneo Alta Valtiberina
Data: 30/09/2018
I nostri piccoli atleti sono pronti a difendere i colori bianconeri in casa per questo 2° appuntamento del Torneo Alta ...
Copyright 2019 - Basket Dukes- basketdukes.it - All right reserved.
Designed and developed by IdWeb.