UISP: Inizio anno 2020 col botto per i Dukes!

Cosa c’è di meglio per iniziare il 2020 di una trasferta sulla carta proibitiva in quel di Arezzo, contro la capolista che non ha mai perso in casa fin’ora? Niente di più eccitante e provocatorio per la Uisp Dukes, carica e in astinenza da basket giocato.

Pronti via e subito gli aretini si prendono la scena portandosi in vantaggio di una decina di punti grazie a molti contropiedi e a percentuali di tiro dalla media distanza incredibilmente alte. I bianconeri, invece, viaggiano con il freno a mano tirato tanto che a metà del secondo quarto le classiche amnesie difensive, che quest’anno li hanno frequentemente caratterizzati, li portano a subire un parziale importante fino a giungere a meno 18.

Minuto salvavita per i ragazzi di “Allegrigiani” che riordinano le idee, tornano in campo con un nuovo spirito e riescono a mettere grinta e cuore in una partita che li aveva visti fin qui spenti. Il risultato? Svantaggio dimezzato alla pausa lunga e solo 9 lunghezze che separano le due compagini: 40 a 31 per i padroni di casa.

All’inizio della ripresa, la musica sembra non cambiare perché l’Arezzo vuole dare lo strappo definitivo alla partita imponendo il proprio gioco, ma questa volta i ragazzi della Dukes con un giro palla sapiente non si demoralizzano e, sebbene continuino a stare sotto nel punteggio per quasi tutto il terzo quarto, non escono mai con la testa dalla partita consapevoli che l’ultima frazione di gioco può riservare svolte inaspettate.

E così è, la Dukes ricompone forze e idee e la partita cambia improvvisamente! Se vuoi vincere in casa della capolista non ti rimane che difendere come non mai e questo è l’elemento chiave che sposta l’inerzia della partita dalle parti bianconere. I ragazzi di coach Allegrini con una grande dimostrazione di forza riescono a portarsi in parità, avendo anche la palla della vittoria sul 62 pari. Tuttavia la poca lucidità dovuta dallo sforzo mentale richiesto dalla partita li porta a non sfruttare l’occasione e a giocarsi la gara al supplementare.

Di solito quando nei 5 minuti di supplementari una squadra si porta in vantaggio di 6 punti in pochi istanti rimane poco da raccontare, ma questa sera la Uisp Dukes vuole regalare emozioni e colpi di scena, per una partita da trasmettere ai posteri. Il vantaggio dell’Arezzo viene quindi vanificato e i biturgensi hanno la forza e il cuore per un’ultimo recupero, quello che varrà la partita. Così con un ultimo minuto da manuale e con una gestione perfetta del pallone, la trasferta impossibile e proibitiva si trasforma in una splendida vittoria per iniziare al meglio il nuovo anno!

Arezzo vs Dukes Basket Sansepolcro 69-71.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.